Mi faccio il libro

Mi faccio il libro

domenica 13 marzo 2016

Proposizione modale e strumentale ( marzo 2016 )

La proposizione modale è una subordinata che indica il modo in cui avviene l’azione o si realizza la circostanza espressa dal verbo della reggente. 

Ha agito secondo le nostre attese ( compl. di modo ) -> Ha agito come tutti si attendevano ( proposizione subordinata modale ). 

Forma esplicita: 1) come, nel modo che, nel modo in cui più indicativo; 2) come, come se, quasi che, comunque, in qualsiasi modo che più congiuntivo o condizionale. 

Esprime le sue idee / come se fossero verità assolute

Forma implicita: gerundio presente, con/a più infinito. 

Pigiando due volte il tasto, inserisci l’allarme. 

A correre così, rimarrai senza fiato. 


La proposizione strumentale è una subordinata che indica il mezzo attraverso il quale avviene ciò che è affermato nella reggente. Ha solo la forma implicita espressa dal gerundio o dall’infinito introdotto dalla preposizione con o da locuzioni come a furia di, a forza di. 

Li ho convinti con ragionamenti comprensibili ( compl. di mezzo o strumento ) -> Li ho convinti ragionando comprensibilmente ( proposizione strumentale ). 

A furia di provare, è riuscita a saltare la staccionata. 


In alcuni casi, la modale e la strumentale non si riescono a distinguere facilmente, bisogna cogliere le sfumature di significato. 

Nessun commento:

Posta un commento